Il bike sharing sbarca a Palermo, tra le novità il controllo a distanza con Gps/Gpm. Mezz'ora costa 50 centesimi

Bike sharing: a Palermo un servizio da 420 bici e 37 rastrelliere

Il bike sharing sbarca a Palermo, tra le novità il controllo a distanza con Gps/Gpm. Mezz’ora costa 50 centesimi

C’è un’altra città italiana che si dota del bike sharing, è Palermo. Nel capoluogo siciliano sbarcano 420 biciclette condivise, 20 delle quali saranno a pedalata assistita. I mezzi saranno distribuiti in 37 stazioni.

Per utilizzare le bici bisognerà sottoscrivere un abbonamento con credito prepagato. Il servizio di bike sharing sarà gestito dalla Tmr di Sant’Agata di Militello che ha già predisposto un portale web e l’app youBike. Grazie a queste due piattaforme gli utenti iscritti potranno controllare il proprio credito e verificare la disponibilità delle bici, appositamente dotate di Gps.

Nove postazioni installate.

Si parte con nove postazioni: via Aquileia, piazza Don Bosco, via dell’Autonomia Siciliana, viale Praga, John Lennon, via Scaduto, viale Francia, via Marchese di Villabianca e piazza Alberico Gentili.

Altri cicloparcheggi in arrivo.

Le nuove postazioni saranno realizzate in via Archirafi, via Volturno, piazza Giulio Cesare alla Stazione Centrale, piazza Castelnuovo, piazzetta Due Palme, piazza della Vittoria, piazza XIII Vittime, via Principe di Belmonte, piazza Principe di Camporeale, piazza Crispi, via Terrasanta, via Rossini, largo Cavalieri del Santo Sepolcro,  foro Umberto I, piazza Marina, piazza Caboto, piazza Giovanni Paolo II, piazza Cassa di Risparmio e piazzetta Flaccovio-Ungheria.

 

[wysija_form id=”1″]

 




Commenta l'articolo...

velomagit