Eva Lechner seconda in Coppa del Mondo di Ciclocross

Coppa del Mondo: Eva Lechner seconda a Las Vegas

Eva Lechner conquista la seconda piazza nell’unica prova extraeuropea della Coppa del Mondo di ciclocross

La campionessa italiana Eva Lechner si è classificata seconda dietro alla ceca Katerina Nash nella prima prova di Coppa del Mondo di ciclocross che si è svolta a Las Vegas.

Una gara sempre all’attacco, quella della Lechner, sul suggestivo percorso illuminato dalle fotoelettriche. È stata proprio l’azzura ad accendere la miccia e a fare selezione che ha scremato il gruppo.

La bolzanina è stata al comando fino a due giri dal termine, inseguita da Katerina Nash e Sanne Cant. Al penultimo giro la ceca ha allungato guadagnando una ventina di secondi sulle prime inseguitrici.

Nel corso dell’ultimo giro Lechner è riuscita a liberarsi di Cant (Belgio), Gould (Usa) e Pendrel (Can), riuscendo a recuperare anche sulla Nash che è riuscita a conservare qui 15″ fondamentali per il successo.

Van Aert vincitore tra gli uomini.

Podio tutto belga nella gara maschile nella quale si è confermato il giovane belga Wout Van Aert (21 anni), vincitore con 23” di vantaggio su Sven Nys e 44” su Michael Vanthourenhout. Quarta piazza per  l’olandese Lars Van der Haar, quarto a 52” davanti a Kevin Pauwels.

 

Ordine d’arrivo Elite donne.
1. Katerina Nash (R. Ceca) 49’17”
2. Eva Lechner (Ita) a 15”
3. Sanne Cant (Bel) a 38”
4. Georgia Gould (Usa) a 38”
5. Catharine Pendrel (Can) a 38”
6. Sanne Van Paassen (Ola) a 50”
7. Crystal Anthony (Usa) a 51”
8. Meredith Miller (Usa) a 54”
9. Maghalie Rochette (Can) a 55”
10. Amanda Miller (Usa) a 1’01

 

Ordine d’arrivo Elite uomini.

1. Wout Van Aert (Bel) in 1h07’
2. Sven Nys (Bel) a 23”
3. Michael Vanthourenhout (Bel) a 44”
4. Lars Van der Haars a 52”
5. Kevin Pauwels (Bel) a 52”
6. Jeremy Powers (Usa) a 54”
7. Laurens Sweeck (Bel) a 1’30”
8. Jens Adams (Bel) a 1’40”
9. Corne Van Kessel (Ola) a 1’48”
10. Gianni Vermeersh (Bel) a 1’48”

 

[wysija_form id=”1″]




Commenta l'articolo...

velomagit