Manuel Quinziato vince la quinta dell'Eneco Tour

Eneco Tour, la stoccata di Manuel Quinziato

Colpo da finisseur del bolzanino nell’ultima tappa dell’Eneco Tour

Assolo di Manuel Quinziato nella settima e ultima tappa dell’Eneco Tour, St.Pieters Leeuw-Geraardsbergen, di 188,6 km, 12 muri, 17 ascese in totale, tra cui il Muro di Grammont da affrontare tre volte. Il bolzanino della Bmc, mentre era in fuga da circa 45 km con due fiamminghi, Bjorn Leukemans (Wanty), arrivato poi secondo e Yvens Lampaert (Etixx) terzo, ha attaccato in cima alla penultima ascesa a 5,7 km dall’arrivo. Quinziato che in carriera ha partecipato a 33 classiche monumento, ha vinto davanti ai due belgi. Settimo Filippo Pozzato (Lampre-Merida). La classifica generale va per la seconda volta di seguito a Tim Wellens (Lotto Soudal) che come lo scorso anno ha conquistato la testa della classifica vincendo la sesta e penultima tappa. Secondo Greg Van Avermaet a 59″, quinto Fabio Felline (Trrek) a 1’48”
La fuga di giornata è stata composta da 14 corridori Tra cui gli italiani Quinziato, Marco Coledan (Trek) e Roberto Ferrari (Lampre-Merida). Hanno avuto fino a 4’20” di vantaggio sul gruppo. Poi ad una cinquantina di km dall’arrivo hanno preso la testa della corsa Quinziato, Leukemans e Lampaert.
“La corsa è andata bene – ha detto Quinziato -, ieri ho tentato di piazzarmi meglio nella generale ma la è stata troppo dura. Oggi dovevo andare in fuga. Ma l’idea era che la fuga sarebbe stata ripresa. Poi quando abbiamo visto che il vantaggio era importante abbiamo pensato che potevamo arrivare alla fine. La prima volta che ho passato il Muur stavo bene. Ho 35 anni, non ho vinto tante corse e avevo voglia di farlo. Nell’ultima salita mi sono detto: “Piuttosto muori ma non guardare dietro”.

Ordine d’arrivo.

1. Manuel Quinziato (Bmc) a 4h18’18”;
2. Leukemans (Bel) a 3″;
3. Lampaert (Bel) a 8″;
4. Van Avermaet (Bel) a 38″;
5. Alaphilippe (Fra);
6. Benoot (Bel) a 40″;
7. Pozzato;
8.Bakelants (Bel) a 42″;
9. Gilbert (Bel);
10. Cort (Den).
Classifica generale.
1. Tim Wellens (Bel, Lotto Soudal) in 26h31’59”;
2. Van Avermaet (Bel) a 59″; 3.
Kelderman (Ola) a 1’17”;
4. Gilbert (Bel) a 1’40”;
5. Fabio Felline a 1’48”;
6. Grivko (Ucr) a 1’54”;
7. Rogers (Aus) a 2’02”;
8. Benoot (Bel) a 2’11”;
9. Juul-Jensen (Dan);
10. Alaphilippe (Fra).
[wysija_form id=”1″]



Commenta l'articolo...

velomagit