Granfondo Internazionale Città di Fara in Sabina: tante le novità, in palio i titoli di campione Italiano medio fondo e gran fondo FCI

Granfondo Internazionale Città di Fara in Sabina: tante le novità, in palio i titoli di campione Italiano medio fondo e gran fondo FCI

Giovedì 18 febbraio la presentazione della Granfondo Città di Fara Sabina. Quest’anno in palio i tricolori mediofondo e granfondo

La Granfondo Internazionale Città di Fara in Sabina, giunta alla 11ª edizione,  quest’anno sarà valida per l’assegnazione del titolo di campione italiano di medio fondo e gran fondo FCI ma ci sono molte altre novità alle quali stanno lavorando gli organizzatori.

Giovedì 18 febbraio le prime anticipazioni

La più importante novità riguarda il percorso di gara che quest’anno diventa ancora più spettacolare ed invitante del solito con l’inserimento del lago del Turano, una zona molto praticata dai ciclisti che lì vanno ad allenarsi per preparare al meglio la stagione. Confermata la zona di partenza ed arrivo, l’accogliente centro storico di Passo Corese che ospiterà anche il cuore dell’organizzazione: «Sì, l’epicentro dell’evento sarà Passo Corese che si raggiunge facilmente dall’autostrada e si presta benissimo per l’evento – hanno dichiarato gli organizzatori – poi dobbiamo sottolineare come i residenti abbiano accolto con grande entusiasmo i ciclisti lo scorso anno; pensiamo ancor più questa volta con i ciclisti che arriveranno da tutta Italia»,

Proprio per gestire meglio l’afflusso e l’accoglienza il ritiro dei numeri di gara e dei pacchi gara già da giovedì 7 aprile. Necessariamente tutti dovranno poi recarsi il sabato o la domenica mattina presso la postazione Kronoservice per la verifica o il noleggio del chip.

I percorsi

La Granfondo Città di Fara in Sabina – Campionato Italiano di medio fondo e gran fondo FCI. Il percorso della medio fondo si svilupperà su un tracciato di km 86 con un dislivello di circa 1550 metri mentre la gran fondo si svolgerà su un percorso di km 145 ed un dislivello di circa 2650 metri.

Oltre ai vari punti di controllo, lungo i percorsi di gara ci saranno due tratti cronometrati, uno dalla località Granica a Castelnuovo di Farfa di circa 4,500 km, tratto denominato “Crono Giuliana”  per un dislivello parziale di 300 mt. Il secondo tratto cronometrato, denominato “Crono delle Rovane”, all’interno del centro abitato di Montopoli di Sabina; circa 1,400 metri per un dislivello di circa 200 metri. Entrambi i tratti cronometrati daranno luogo a classifiche con premi.

La divisione dei percorsi, medio fondo e gran fondo, avrà luogo in località Fiacchini al 33,500 km di gara. Il ricongiungimento avrà luogo in località Rotonda di Ponte Buita.

 

[wysija_form id=”1″]




Commenta l'articolo...

velomagit