Il presidente rieletto della federazione britannica, Bob Howden, punta a far crescere ancora il movimento femminile nel suo paese

Howden: obiettivi ambiziosi anche per l’anno olimpico

Il presidente rieletto della federazione britannica, Bob Howden, punta a far crescere ancora il movimento femminile nel suo paese

Nella relazione annuale della federazione britannica Bob Howden ha messo nero su bianco gli obiettivi per il prossimo anno senza tralasciare i risultati raggiunti che, per il rieletto presente, si misurano soprattutto con l’enorme aumento di popolarità degli ultimi anni.

Nel corso dell’ultimo decennio la federazione inglese si è affermata come la più titolata della storia moderna negli sport Olimpici e Paralimpici, i risultati degli atleti inglesi – per Howden – sono stati fonte di ispirazione per milioni di cittadini che hanno scelto le due ruote sia per fare attività sportiva che per i loro spostamenti.

Con le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Rio2016 alle porte Howden ha esortato il movimento ciclistico del suo paese ad aprire la

Il presidente rieletto della federazione britannica, Bob Howden, punta a far crescere ancora il movimento femminile nel suo paese

strada allo sport britannico e fissare e raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi.

«Abbiamo imparato molto negli ultimi dieci anni. Nel celebrare il nostro successo dobbiamo anche rinnovare il nostro impegno per quei settori in cui dobbiamo fare di più. Nel 2013 – ha detto Howden – ci siamo posti la sfida di affrontare il divario di genere insostenibile nel ciclismo e incentivare un milione di più donne e bambine a inforcare una bici, la scorsa estate avevamo già i primi risultati: 254.000 donne in più ora vanno in bicicletta regolarmente».

Tutto ciò è stato possibile grazie al programma Breeze che prevede gite ricreative coordinate dalle donne per le donne nei luoghi più sicuri per le cicliste.

 

[wysija_form id=”1″]

 




Commenta l'articolo...

velomagit