Dopo le indiscrezioni pubblicate ieri da alcuni giornali, il Team Movistar fa chiarezza sulla caduta di Adriano Malori al Tour de San Luis

Malori: la Movistar fa chiarezza sulla caduta al Tour de San Luis

Dopo le indiscrezioni pubblicate ieri da alcuni giornali, il Team Movistar fa chiarezza sulla caduta di Adriano Malori al Tour de San Luis

Il comunicato è chiaro, il Team Movistar non nomina nessun giornale ma ci tiene a fare chiarezza sulla caduta di Adriano Malori al Tour de San Luis che qualcuno avrebbe attribuito ad un aneurisma.

I corridori che hanno assistito da vicino all’incidente – si legge nel comunicato – hanno confermato la sequenza di eventi che ha portato alla caduta di Adriano. Malori ha centrato una buca che gli ha fatto perdere l’equilibrio e lo ha fatto cadere.  La buca, è senza alcun dubbio, il motivo dell’incidente.

Poco dopo l’incidente e durante il suo ricovero in ospedale, i medici del nosocomio argentino e quelli dello staff Movistar hanno indotto in uno stato di coma Malori con l’obiettivo di facilitare la guarigione controllata del corridore. Il coma non è una conseguenza dell’incidente.

Il Team Movistar – specificano dalla squadra spagnola – ha sempre informato sulle condizione dei suoi corridori caduti in gara in allenamento. Le nostre informazioni sono sempre state obiettivi e costanti tenendo però conto della privacy dei corridori e delle loro famiglie. In nessun modo – specificano dalla Movistar – si è cercato di nascondere la gravità delle lesioni del corridore.

Il trasferimento a Buenos Aires

Malori è stato trasferito ieri in una clinica specializzata di Buenos Aires per accertamenti che non potevano essere effettuati all’ospedale di San Luis sempre seguito dal medico della squadra Jesús Hoyos, che coordina, insieme con i colleghi della clinica, le cure mediche.

 

[wysija_form id=”1″]




Commenta l'articolo...

velomagit