Il Campionissimo la utilizzò nel Trofeo Baracchi del '59, fu realizzata da Faliero Masi

Ritrovata l’ultima bici di Coppi, verrà esposta durante le celebrazioni del 2 gennaio

Il Campionissimo la utilizzò nel Trofeo Baracchi del ’59,  fu realizzata da Faliero Masi

I miti non muoiono, a tenerli in vita, spesso, ci sono i cimeli. Oggetti che li hanno accompagnati nella storia, come l’ultima bicicletta di Fausto Coppi; realizzata da Faliero Masi venne utilizzata dal Campionissimo nel 1959, quando l’Airone correva nella Tricofilina Coppi.

La bici è stata ritrovata a Milano e sarà esposta nei prossimi giorni a Castellania. Perfettamente conservata è un raro esempio di stile ed eleganza e porta ancora il nastro del manubrio di quell’ultima corsa di Fausto Coppi.

Acquisita recentemente dal figlio Faustino Coppi, sarà esposta nella sala consiliare del Comune di Castellania dove farà bella mostra insieme ad un’altra bicicletta gemella, da pista, con identiche misure di telaio.

Trovata la bici dell’ultima corsa di Coppi

«E’ stata ritrovata a Milano grazie alle ricerche di un appassionato di ciclismo, Giampaolo Bovone – dichiara il presidente del Comitato Pietro Cordelli – E’ una Fiorelli Coppi che il grande Faliero Masi costruì all’inizio del 1959 per la squadra “Tricofilina Coppi” capitanata dal Campionissimo».

La bicicletta realizzata da Masi accompagnò Coppi fino alla sua ultima corsa, quel “Trofeo Baracchi” del 4 novembre 1959, disputato in coppia con Louison Bobet.

 

[wysija_form id=”1″]

 




Commenta l'articolo...

velomagit